Un tuffo nel passato …


Salamanca si caraterizza per la sua cultura e per essere una delle principali città della Spagna.

La sua gran quantità di monumenti presenti, chiese, musei, cattedrali antiche e università… ma è anche stata una città in cui sono passati diversi personaggi famosi nel corso della storia, tra cui Unamuno, di cui l’opera è conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, in quanto fu un illustre personaggio che diede un gran contributo nel campo della filosofia.

Per questo, una delle mete turistiche di Salamanca più visitate è la cosiddetta “casa-museo di Unamuno”, nella quale il grande filosofo visse e che oggi è aperta al pubblico.


La casa si trova nel centro storico della città.


Questa in principio apparteneva all’Università. Costruita nel secolo XVIII, diventò famosa in quanto fu il luogo dove Miguel de Unamuno vi visse quando era rettore dell’università di Salamanca. Fu a partire dagli anni 50 che divenne un museo dedicato alla vita dello scrittore.

Oggi la casa-museo è integrata al Servizio di Archivi e Biblioteche dell’Università di Salamanca.
Per farlo diventare un museo, si iniziarono i lavori nel 1952, aggiungendo mobili nel secondo appartamento e si crea la biblioteca personale di Unamuno ( passata all’Università ) con i suoi 6000 volumi.


Tra il 1976 ed il 1977 si addattarono gli spazi della casa per creare un’ ambientazione storica che ricrea l’ambiente dello scrittore, che terminerà nel 1996 quando il museo venne dichiarato ufficialmente aperto al pubblico.

La casa costruita tra il 1758 e il 1762 dall’architetto Andrés García de Quiñones, divenne casa del Rettore dell’Università di Salamanca e spazio amministrativo della stessa. Venne occupata da Unamuno quando si trasferì a Salamanca nel 1900 per insegnare greco classico all’università.

E fu proprio nel secondo appartamento che Unamuno scriveva le sue opere e le sue poesie.
L’edificio si trova nella calle de Libreros  all’angolo della via de Calderón de la Barca. La facciata è in gran parte decorata nella parte superiore dove è collocato uno scudo dell’Università di Salamanca nel quale si cita la seguente frase: "OMNIVM SCIENTARVM PRINCEPS SALMANTICA DOCET". L’edificio, di pianta rettangolare, si divide in due parti: in quella bassa si trova il Salone Officiale e mentre la seconda viene dedicato agli uffici.

Lo consiglio a chi è particolarmente interessato alla filosofia ed è amante della cultura, in quanto potrete fare un tuffo nel passato grazie ad una ricostruzione perfetta!

Valeria, tirocinante di Tia Tula.

No hay comentarios:

Publicar un comentario