Origine dell’Università Pubblica di Salamanca

L’università pubblica di Salamanca è molto conosciuta per la sua facciata, però qual’è la sua storia ?
Le lezioni inizarono ad essere impartite nel 1130 nella Cattedrale.
L’università fu fondata ufficialmente nel 1218 dal re Alfonso IX, per questo è la più antica di Spagna. Nell’anno 1254 fu riconosciuta dal papa Alessandro IV come una delle quattro maggiori università del mondo, insieme all’università di Oxford, Parigi e Bologna.

La costruzione dell’edificio  delle “ Escuelas Mayores “iniziò nel 1415.

Nel 1529, i re cattolici approfittarono di questa epoca di splendore per sistemare la nuova facciata della università che è quella che conosciamo oggi giorno.

La cosa più conosciuta di questa facciata è la piccola rana che si trova incima a un cranio. La leggenda dice che per passare gli studi, ogni alunno deve trovare la rana alla prima!. Se non la trovano, significa che avranno sfortuna nei loro studi.

Oggi giorno, tutti i turisti che vengono a visitare Salamanca cercano la rana che è diventata un símbolo di Salamanca.
Quanto detto è dimostrato dal numero di negozi di souvenirs che vendono rane di diversi formati, che si tratti di un portachiavi, di una calamita, pupazzo…

Nel 1584, il numero di studenti dell’università arrivò a 6.778. Dopo, perse un pò della sua importanza e nel 1822, solo raggiunse i 412 studenti.

Nel corso della storia, molte persone famose della letteratura spagnola sono passati da questa università, tra di loro Luis de León, Miguel de Unamuno, Miguel de Cervantes, Hernando Cortés, Cristóbal Colón…

Secondo il suo sito web: “ attualmente la Università vanta di Scuole di Diritto, Arti liberali, Scienza e Medicina e lezioni di spagnolo. Dalle sue strutture passano più di 30.000 studenti all’anno, i quali participano nei più dei 250 programmi che offre l’Università”.

Per tanto, se sei a Salamanca, non dimenticare di visitare l’Università ed il suo prezioso cortile!

Claire, studente di Tia Tula


No hay comentarios:

Publicar un comentario