Mercatino dell'usato a Carbajosa de la Sagrada

Le attività organizzate dalla scuola Tía Tula non conoscono tregua, nemmeno durante il fine settimana.
Domenica, infatti, un gruppo di studenti della scuola è andato a Carbajosa de la Sagrada per il mercatino di seconda mano organizzato in questo piccolo comune vicino a Salamanca.
Il mercatino era allestito nella piazza principale del paese, al centro della quale si trova una chiesetta in pietra molto caratteristica. Sul suo piccolo campanile, che viene ancora attivato manualmente, c'era un nido di cicogne: poter vederne uno sui tetti degli edifici è di qualcosa di molto tipico da queste parti, ma che ha sempre un suo fascino.
A dire la verità le bancarelle non erano moltissime, ma gli oggetti in vendita erano dei più vari e davvero interessanti. C'erano libri e riviste di tutti i tipi, una vasta scelta di dvd e persino delle videocassette: roba da collezionisti!


Alcune bancarelle vendevano vestiti, gioielli di bijoutteria, borse, scarpe: la felicità per noi donne del gruppo, un po' meno per Sergio, l'unico ragazzo che era con noi.
La cosa che mi ha colpito di più è stato vedere in vendita una cinepresa in formato super 8, con il relativo proiettore e le pellicole. Pensavo che fosse qualcosa scomparso dalla faccia della terra, anche se mio padre conserva ancora la sua attrezzatura insieme ai video di quando ero piccola, e questo mi ha un po' riportato alla mia infanzia.
Insomma, tra il posto e gli oggetti in vendita posso dire che c'è sempre qualcosa di interessante da scoprire con le attività della scuola.
E per concludere in bellezza, dopo il giro per le bancarelle, abbiamo mangiato alcune tapas seduti ad un bar della piazza, avendo tra l'altro la possibilità di praticare la lingua.
Un programma niente male per trascorrere tranquillamente la domenica mattina.

Irene D'Ambra, tirocinante di Tía Tula

No hay comentarios:

Publicar un comentario