Espressioni idiomatiche: “Coger el toro por los cuernos” e “Ponerse el mundo por montera”.


Oggi vedremo due espressioni legate al mondo della corrida. 
Sono le seguenti: “ Coger el toro por los cuernos” e “Ponerse el mundo por montera”.
Prima però di passare al significato delle espressioni idiomatiche, è necessario fare un breve accenno sulla  tauromachia, per questo vi lasciamo qua questo link: http://es.wikipedia.org/wiki/Tauromaquia
Fu questa che diede origine ad una serie di espressioni idiomatiche che fanno parte, oggi giorno, del linguaggio quotidiano.
Molti tecnicismi, ovvero parole che appartengono ad un determinato ambito di conoscenze (in questo caso della corrida dei tori) sono entrate nell’uso della lingua popolare.


Detto questo, andiamo ora ad analizzare le due frasi che  si trovano sopra:
1) La prima è “Coger el toro por los cuernos” che in italiano si traduce come: “Prendere il toro per le corna”.

L’immagine idiomatica di prendere il toro per le corna, ci richiama un’azione pericolosa ma allo stesso tempo coraggiosa. Per questo il detto significa prendere di petto, affrontare una situazione o un problema con determinazione, così come si prende per le corna il toro con violenza obbligandolo a piegare la testa.


2) La seconda “Ponerse el mundo por montera” invece significa “Non dare retta a nessuno”.
La “montera” in spagnolo è il piccolo cappello che utilizzano i toreri a partire dal secolo XIX e che una volta indossato, obbliga il torero a concentrarsi solo sul suo avversario, senza distrarsi dal resto.
Questa frase quindi come è possibile dedurre, significa procedere con orgoglio, senza ascoltare la opinione degli altri.

Per concludere, bisogna tenere conto che alcuni di questi detti appartenenti all’ambito della corrida, si possono trovare anche in alcuni testi di letteratura spagnola come per esempio in quella di Góngora, Quevedo, Lorca, Alberti e Miguel Hernández. Per questo motivo le espressioni legate in particolare alla corrida sono state studiate da molti accademici e persone importanti nel campo della lingua spagnola.


Valeria, tirocinante di Tía Tula

No hay comentarios:

Publicar un comentario